Come diventare ricchi senza rischiare di perdere tutto

Non c’è dubbio che, nel mondo di oggi, uno degli argomenti più discussi, da giovani di 20 o 30 anni ma anche da persone adulte di 40 o 50 anni, è proprio il come diventare ricchi, chiedendosi come riuscirci e quali caratteristiche bisogna possedere (o acquisire) per poter diventare finalmente ricchi e liberarsi dalla schiavitù del lavoro 9-17.

Come se non bastasse, da qualche anno a questa parte, si è messa pure la cosiddetta “crisi economica del 2008” a tagliare i posti di lavoro, sgonfiare gli stipendi ed, in generale, ad intralciare i progetti e le speranze di chi vuole diventare ricco.

Questo articolo serve proprio a mettere un po’ di chiarezza in questo argomento tutt’altro che semplice e cristallino. Per questo, prima di darti una scaletta da seguire, voglio che impari una cosa e te la imprimi a fuoco nel cervello: se vuoi sapere davvero come si diventa ricco, devi sapere anche che bisogna imparare un sacco di cose che, ora, probabilmente, ignori.

Quindi il tuo cervello deve potersi impregnare di informazioni come una spugna seccata dal sole di Ferragosto si impregnerebbe di acqua durante un acquazzone.

Per poter finalmente abbandonare la schiavitù dal lavoro dipendente ti potrebbe essere utile approfondire argomenti già trattati ad esempio come fare soldi senza lavorare, vivere di rendita o anche alcuni modi per aumentare progressivamente le tue entrate come alcuni modi per fare soldi o per guadagnare lavorando da casa.

Se invece vuoi proprio imparare come diventare ricco sfondato, prosegui leggendo questo articolo.

Come diventare ricchi: la guida definitiva.

Innanzitutto, se stai leggendo questo articolo hai già fatto il primo micro-passo corretto per diventare ricco: anzichè scegliere di parlarne con gente a te vicina, ma che probabilmente non sa nulla nè di economia nè di imprenditoria, hai deciso di leggere un sito a tema e che contiene contenuti di valore su come diventare ricchi.

La prima cosa da imparare, per diventare ricchi, è che ci sono delle “linee guida” che accumunano tutti coloro che hanno fatto fortuna e che è buona norma seguire; per lo meno se si vuole sperare di ottenere gli stessi risultati. Certo è che, se speri che si possa diventare ricchi senza far niente, mi spiace deluderti ma non si può (a meno che tu voglia rovinarti giocando tutti i tuoi risparmi all’enalotto).

La seconda cosa da sapere, cioè la stessa che spiego sempre quando qualcuno mi chiede come diventare ricco, invece, è che non c’è una ricetta semplice, facile e veloce come ti vogliono far credere gli pseudo-guru che vogliono venderti il corso del secolo, quasi sempre a 2.987 €. Già, non esiste la scienza del diventare ricchi.

villa-ricchi-piscinaIl fatto è che, se si è poveri, la ricchezza è il risultato di un processo di apprendimento e crescita che avviene nell’arco della tua vita, non è un evento flash dove inizi il corso il venerdì pomeriggio da poveraccio con le pezze al culo ed esci la domenica sera che sei Donald Trump (e poi il lunedì sei, come al solito, chiuso in ufficio a 10€ l’ora!!!). Questo non toglie che, nell’economia di oggi così “liquida e volatile”, sia comunque possibile diventare ricchi in poco tempo.

Se ti aspettavi ciò, o se speravi di scoprire come diventare ricco senza lavorare, mi dispiace: chiudi la pagina, vattene dal blog e iscriviti subito al prossimo super-corso.

Se invece vuoi sapere come diventare ricco partendo da zero in modo costruttivo e sano, devi sapere che ogni giorno ti dovrai applicare per imparare qualcosa di nuovo. Seppure non esistono dei lavori per diventare ricchi, puoi applicare una serie di tecniche, idee e metodi per diventare ricchi che, a lungo andare, ti porteranno sicuramente dei risultati.

Competenze tecniche, nuovi modi di vedere il mondo e gli eventi, cambi di paradigma… sono tutte cose che, durante il percorso che ti condurrà alla ricchezza, scoprirai giorno dopo giorno; leggerai ed apprenderai cose sempre nuove, sperimenterai tecniche di business sempre diverse e la tua forma mentis diventerà sempre più adatta a ragionare da businessman di successo.

Tutti questi spunti li prenderai da articoli, libri, pdf, ebook… Che ogni giorno o settimana leggerai ed assimilerai, mentre condurrai la tua vita di sempre tra un impegno e l’altro.

Quello che ci tengo a ripeterti è che se non vuoi sprecare soldi, tempo e speranze, devi accettare una cosa: diventare ricchi significa farsi il mazzo e arrivare al successo con le unghie e con i denti, non si passa certamente da poveri alla canna del gas a potenziali milionari stando per 2/3 giorni in una sala congressi di un hotel a farsi infarcire il cervello di stupidaggini motivanti.

Non fraintendermi: i corsi ed i mastermind sono ottimi per apprendere conoscenze e competenze tecniche o di qualsiasi altro tipo. Ma se ci chiediamo come diventare dannatamente ricchi sfondati, beati e spensierati, la risposta corretta non è assolutamente “imparando e ripetendo un po’ di concetti”. No, non esiste nè un’università nè una laurea per diventare ricchi.

La risposta corretta è: “assimilando ed applicando, per un lungo periodo, sufficientemente lungo da farci migliorare man mano la tecnica, una serie di conoscenze che si impareranno strada facendo, fin quando non troveremo il modo migliore di applicarle al campo e farle funzionare per arricchire noi stessi in modo etico”.

Per questo motivo, devi diffidare nel modo più assoluto di tutti quelli che ti vogliono vendere la ricetta perfetta per fare soldi come loro. La realtà è che, chi pretende di insegnarti come diventare ricchi con un’app, con Youtube, il poker, la rulette, la musica, la matematica, con le opzion binarie, con la borsa o il trading, ti sta solamente prendendo in giro! Se fosse davvero possibile fare un simile incantesimo per diventare ricchi, ti assicuro che non faticherebbero così tanto per venderti una guida, o un corso in video, ma sarebbero a godersi la vita su una spiaggia di Panama. Ah, dimenticavo, diffida anche da chi è troppo esaltato di network marketing, herbalife, organo gold, tessere, succhi e creme vari…

Come diventare ricchi nell’era post-crisi

Se chiederai a qualsiasi persona che abbia un’attività in proprio che differenze ha notato dal 2007 al 2016, probabilmente ti risponderà “tutto”.

Per questo, e perchè l’argomento ricchezza è notoriamente articolato da trattare, cercherò di rispondere a tutti voi che mi chiedete come diventare ricchi cercando di essere il più chiaro possibile e raggruppando e semplificando (moltissimo) i concetti principali in 4 step.

Sarebbe stupido e riduttivo cercare di spiegare la ricetta perfetta per diventare ricco a 18 anni, o diventare ricchi in Germania, Australi, a Dubai o in qualsiasi altro diavolo di luogo dando la colpa di tutto al malfunzionamento dell’Italia…

Quello che ti voglio dare sono alcuni principi da applicare ed adottare in modo diverso a varie situazioni, indipendentemente dalla tua età, lavoro attuale o nazione in cui vivi.

Il primo passo per diventare ricco sfondato

Prendi consapevolezza che, in economia, i miracoli non avvengono

Ne parliamo anche in questo articolo: come fare soldi velocemente.

Diventare ricchi con l'oro

Diffida da chi ti propone di arricchirti con i lingotti d’oro

Questa frase è per dirti che, se vuoi che la tua ricchezza abbia basi solide e possa durare nel tempo, c’è bisogno di un lungo processo (l’ho già detto?! Si, e lo ripeto!) di formazione, applicazione, fallimento e apprendimento. E poi di nuovo da capo: formazione, applicazione, fallimento e apprendimento. And so on…

Fai un lavoro da dipendete? Tienitelo ben stretto perchè la tua strada verso la ricchezza è tutt’altro che facile e, se sei una persona nella media, i primi tempi non guadagnerai uno stipendio intero. Quindi il mio consiglio è di portare avanti questo processo di educazione alla ricchezza in parallelo al tuo lavoro principale, per non rischiare di buttare all’aria tutto quello che hai costruito fin’ora a causa di alcuni, inevitabili, errori.

Come diventare ricchi sul serio: non spendere, investi!

Già, perchè i soldi facili non esistono. Fatti un’idea più chiara del concetto leggendo come fare soldi facili.

L’altro miracolo che non avviene è che, se vuoi davvero diventare ricco, i soldi che guadagnerai li dovrai investire, e non spendere. Non a caso c’è un detto popolare che recita testualmente di diventare ricchi risparmiando.

I tuoi amici che si accontentano di un lavoro dalle 9 alle 17 pagato 8€ l’ora, dopo 4-5 anni di lavoro, probabilmente potranno permettersi la macchinetta figa (una Golf, o magari una Audi A3)… Ecco. Tu te la devi sognare.diventare-ricchi-come

Te la devi sognare perchè dei “pochi” soldi che guadagnerai buona parte ti serviranno per vivere, e della piccola parte che ti rimarrà ne dovrai fare un ottimo uso: non spenderli in oggetti che si, magari per qualche periodo possono pure pomparti un po’ l’ego, ma che a lungo andare non ti faranno andare avanti di un centimetro nel tuo percorso verso la ricchezza.

Vedi, quando tra amici parliamo di come partire da zero e diventare ricchi, noto che non è semplice far passare questo concetto.

Se compri un bene di consumo oggi, sarai gasato per l’acquisto per qualche settimana e tra 5 anni il suo valore sarà sceso del 50% se non di più. Se invece, oggi, investi dei soldi, è vero, dovrai fare dei sacrifici e guardare gli amici che si divertono mentre tu lavori per far fruttare il tuo investimento, ma quegli stessi soldi tra 5 anni varranno il 200% o anche di più!

Ora ti starai chiedendo qual è il modo giusto di investire quando sei senza esperienza. Bene, allora prosegui nella lettura. Quello che ti posso dire già ora è che differisce molto dal buttare via ogni mese migliaia di euro in corsi del Dr Cerè, di Alfio Bardolla o altri pseudo guru che invece di sfornare nuovi ricchi sfornano solo esaltati del nulla…

Come arricchirsi senza rischiare i risparmi di una vita

Stay hungry, and stay negative

No, non intendo che devi diventare apatico e depresso, ma quando sei povero, e non hai un bel “cuscino” di risparmi da parte, devi investire mettendo in conto, fin dall’inizio, che le cose potrebbero andare male. Devi mettere in conto che i soldi che stai investendo potrebbero, anzichè raddoppiare il loro valore, dimezzarlo! In alcuni casi, potresti pure perderli completamente.

Ricorda anche che sei all’inizio, hai poca esperienza e ancora molta strada da fare se vuoi imparare davvero come fare soldi.

Per questo motivo, è inutile continuare a chiedersi come fare a diventare ricchi senza rischiare di perdere soldi: non si può! L’arte di diventare ricchi consiste nel rischiare e, come se non bastasse, molto probabilmente all’inizio della tua carriere la maggior parte dei tuoi investimenti andrà male!

Morale della favola: investi solo i soldi che ti puoi “permettere” di perdere e alla cui perdita puoi porre rimedio tirando un po’ la cinghia, senza dover andare a chiedere soldi in prestito per vivere o dover vendere la casa!

Ma si può diventare ricchi facendo un lavoro da dipendente e investendo solo cifre irrisorie? Ovviamente no!

E qui arriviamo allo step 4.

Stampalo su uno striscione di 2 metri e appenditelo in camera:

Step 4 per diventare definitivamente ricco sfondato

Vai all-in solo quando è il momento giusto

Diventare milionario e ricco

E tu la ricchezza la terrai per te o la condividerai con le persone care?

Se fino a qui hai fatto tutto più o meno correttamente, avrai ancora una casa, una famiglia, degli amici e un lavoro che ti da un entrata fissa.

Ok. Un bel giorno però arriverà il momento in cui ti licenzierai e investirai buona parte dei tuoi soldi così duramente accumulati per fare altri soldi. L’unica cosa che devi tenere bene a mente in questa fase, è che deve avvenire solo quando sei “sicuro” che avrai successo.

Ti prego, ti scongiuro, ti imploro. Non fare come quei babbi che, dopo una vita passata a fare i fresatori, o le impiegate amministrative, si svegliano un bel giorno e decidono di aprire un bar investendoci tutto ciò che hanno, il TFR dei genitori e indebitandosi per i prossimi 10 anni.

Tu non sei così, e non lo dovrai mai essere se non vorrai finire sotto un ponte!

Se vuoi sapere come diventare ricco, devi sapere che gli step 1, 2 e 3 servono a farti imparare come si investe in nuovi business (su questo ci sarà un articolo dedicato), come ci si muove nel settore in cui deciderai di buttarti, come si fanno le indagini di mercato e, rullo di tamburi, la cosa più importante: crearti un piccolo “prototipo” del business che ti farà arricchire.

Cosa significa? Che dopo aver trovato un settore/nicchia in cui ti sai muovere bene e in cui c’è un po’ di carne sull’osso da mangiare, dovrai iniziare a creare il tuo business “in piccolo” per poter tastare realmente il terreno. Investi poco, non licenziarti ancora, prova a fare il lavoro che tu intendi e vedi come va.

Quando capisci che il tuo piano gira bene, MA mi raccomando, solamente a questo punto, licenziati, investi e fai le cose in grande!

Volevi sapere come diventare ricco? Bene. Da qui inizia la tua scalata verso la ricchezza.

diventare-ricchiSappi però una cosa: a questo punto ci arriveranno solamente coloro che, non solo hanno cercato su internet o su un forum come diventare ricchi in un noioso pomeriggio, ma avranno anche messo in atto tutti gli step precedenti, con una voglia di farcela ed una volontà che solo poche persone possiedono realmente.

Se tu sarai uno dei pochi fortunati (o dotato di Palle, a seconda di come preferisci vederla) che sarà arrivato fino a qua, è bene dirti anche che non sarai affatto arrivato al traguardo e non dovrai assolutamente iniziare ad abbassare la guardia, anzi, sarai solamente ad un nuovo inizio.

Un nuovo inizio più difficile (per certi versi) ma anche più piacevole e gratificante. Non esiste una guida per arricchirsi. Dipenderà tutto da come deciderai di affrontarlo. Parleremo anche di questo ma non in questo articolo.

Per ora, per tutti coloro che non hanno minimamente idea di come diventare ricchi e quale strada seguire, questo articolo può essere un buon inizio per imparare come fare soldi seriamente.

Buon proseguimento e rimani aggiornato sul nostro blog per leggere anche i futuri articoli!

5 Commenti

  1. Enrico 3 settembre 2016
    • admin 19 novembre 2016
  2. sabrina 12 settembre 2016
  3. Carola 4 dicembre 2016
    • admin 4 dicembre 2016

Che ne pensi? Lascia un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *